Wojtek l' Orso , Caporale Polacco di Artigliere tra i liberatori di Bologna
Nel 1942 vicino ad Hamadan, in Iran, un ragazzo trovò un cucciolo d'orso e lo vendette ai soldati dell'esercito polacco di stanza in zona per un paio di lattine di carne. Poiché l'orso aveva meno di un anno, aveva ancora problemi a deglutire e fu nutrito con latte condensato da una vecchia bottiglia di vodka. Fu nutrito con frutti, marmellata miele e sciroppo e fu spesso ricompensato con birra, che divenne la sua bevanda preferita. Gli piaceva anche fumare e mangiare sigarette.Gli piaceva il wrestling e fu addestrato a restituire il saluto. L'orso divenne un'attrazione sia per i civili, che per i militari e fu presto adottato come mascotte di tutte le unità vicine. Seguì i movimenti della compagnia in Iraq e quindi in Siria, Palestina e Egitto.Per poterlo imbarcare su un trasporto britannico quando la sua unità salpò dall'Egitto per unirsi all'Ottava armata britannica nella campagna d'Italia fu arruolato ufficialmente nell'Esercito polacco come soldato semplice e elencato tra i soldati della 22ª Compagnia rifornimenti di artiglieria del Secondo Corpo Polacco.Gli furono assegnati Henryk Zacharewicz e Dymitr Szawlugo come guardiani. Wojtek con un proiettile di artiglieria, stemma dipinto sui veicoli della 22ª Compagnia rifornimenti di artiglieria.Come soldato arruolato ufficialmente viveva con gli altri soldati nelle loro tende in una cesta di legno speciale, trasportata su camion. Secondo diversi rapporti durante la battaglia di Monte Cassino, Wojtek aiutò i suoi amici trasportando munizioni, senza lasciar cadere una singola cassa.  In riconoscimento della sua popolarità il quartier generale approvò lo stemma di un orso che trasporta un proiettile di artiglieria come emblema ufficiale della 22ª Compagnia ( per allora rinominata 22ª Compagnia trasporto).Al termine della seconda guerra mondiale nel 1945 l'orso venne trasportato nel Berwickshire, in Scozia, insieme a membri della II Armata. Stazionato nel villaggio di Hutton negli Scottish Borders, vicino a Duns, Wojtek divenne ben presto conosciuto tra i civili locali e la stampa[6]. La Polish-Scottish Association lo accettò come membro onorario.Dopo la smobilitazione della compagnia del 15 novembre 1947 fu deciso di alloggiare Wojtek nello zoo di Edimburgo. dove trascorse il resto dei suoi giorni, visitato spesso da giornalisti ed ex-soldati polacchi, alcuni dei quali gli lanciavano sigarette, che questi fumava. Wojtek morì nel dicembre 1963 all'età di 22 anni. All'epoca della sua morte pesava quasi 250 kg ed era lungo oltre 1,8m. Numerosi sono i monumenti a lui dedicati